Davide Aresi

Lunedì, 15 Maggio 2017 18:43

Art&Wheels Basel 2017

Sto ripassando mentalmente alcuni momenti vissuti negli scorsi giorni in quel di Basilea, all'Art&Wheels, che figata!

Con grande entusiasmo ho accompagnato ancora una volta Samu di AbnormalCycles in questo viaggio, che tra le altre cose non si limita ad una mera collaborazione professionale. E' cominciato diversi anni fa e continua tutt'ora, sempre full throttle!

L'ultima sua special è stata selezionata tra le 17 motociclette che ogni anno vengono ospitate all'Art&Whells, una vera e propria mostra d'arte dal sapore internazionale. Non nascondo l'emozione dato che anche su quest'ultima creazione targata Abnormal ho avuto il piacere di intervenire ma soprattutto grande responsabilità in determinate ed importanti scelte. Che super avventura anche questo sidecar...Ma questa magari ve la racconterò una altra volta!

Una giornata semplicemente fantastica, lo so sembra banale ma fondamentalmente è stata così! Senza dimenticare il viaggio di andata e di ritorno in compagnia di Micky22, Eclisse (Abnormalcrew dalla 1° ora), la Roby e la Giulia, che matte!!

Dipinti, grafiche, pinstripe, libri e tatto hanno fatto da corince a motociclette pazzesche (ragazzi chopper da pauraaaa!!) ma soprattutto a persone ancor più belle di tutto ciò!

Grandi nomi del Kustom con cui si è parlato di moto, di arte, di emozioni...quasi come se ci si conoscesse da sempre.

Che storia, ogni volta me ne convinco sempre più: i veri grandi sono quelli più umili!!

Come Chopper Dave, uno dei miei miti giovanili...Da ragazzino sognavo le sue moto e leggevo le sue storie...in questi giorni ho avuto il piacere di conoscerlo di persona e parlare con lui di Kustom Kulture condividendo pensieri e riflessioni! Pazzesco!

God bless Kustom!

 

 

 

 

Mercoledì, 26 Aprile 2017 20:14

FESTA BIKERS, 20° ANNIVERSARIO!

Dal 23/04 al 01/05 torna a Palazzo Visconti la mostra "I maestri della ceramica di Deruta e del legno di Brignano", uniti a sostegno delle aziende terremotate in Umbria.
Ci saremo anche noi con alcuni nosrti mobili, vi aspettiamo!
Inaugurazione 22/04/2017 ore 18.3, Palazo Visconti Sala dell'innominato.

Venerdì, 07 Aprile 2017 20:58

#20FestaBikers, il docufilm

Le riprese per il docu-film sui 20 anni di Festa Bikers sono partite da alcune settimane ormai, negli scorsi giorni abbiamo dato il via ufficiale con un video che trovi QUI sulla pagina FB di Festa Bikers o QUI nel canale YouTube.

Il video è stato visto da tantissime persone, addirittura diverse migliaia, non me lo sarei mai aspettato! Ma d'altronde lo spirito di Festa Bikers è davvero sentito e sono proprio contento che ci sia stata una così bella risposta.

Io mi limito ad essere uno strumento di divulgazione.

Ho ricevuto anche diversi messaggi di stima, battute goliardiche e incitamenti vari ma soprattutto proposte di supporto e collaborazione da parte di tante persone, davvero una bella emozione.

Amo davvero questo progetto, ci credo molto e non nascondo il senso di responsabilità che provo ora, ancor di più: non posso permettermi di deludere chi ha creduto in me lasciandomi carta bianca per questo docu-film e tantomento creare un prodotto che non sia all'altezza delle persone che da 20 anni si dedicano ad una opera no profit così grande. Come già detto, ho sempre amato la regia e la direzione ma non sono un regista, non ho mai studiato per diventarlo e mi sono sempre limitato solo a seguire mio padre durante il suo periodo di cineasta, sono andato tanto al cinema e guardo tutt'ora un sacco di DVD, soprattutto le sezioni dedicate al "making of". Spero di non peccare di presunzione producendo questo lavoro.

Ne sarò all'altezza? Vedremo, io vado avanti a cannone e voglio farlo tenendovi al corrente sugli sviluppi.

L'aspetto più bello deriva dallla risposta ricevuta da chi ha accettato di lasciare la propria testimonianza: Festa Bikers è fatta di persone vere in carne e ossa, con cuori e menti... E' una continua scoperta, un dialogo costante, informale ma dal significato potente nella sua genuinità. Certo, da una parte il fatto che diversi interlocutori (membri attivi e non) siano già amici rende le cose più facili. Ma devo dire che anche l'approccio con alcune personalità che non consocevo personalmente è stato semplice. E' davvero importante questo aspetto, rimarca davvero il fatto che siamo in tanti a credere nell'opera di Festa Bikers e si sente il bisogno di trasmettere in qualche modo questo messaggio.

Ora torno al lavoro, c'è ancora un sacco di roba da fare!

[In fotografia un momento durante i lavori di ripresa rubato da Lucas Baccaro: sono io con "Dare Devil David" l'ultimo Death Rider italiano, un romantico, uno "vero" che crede nel valore dell'Amicizia e che ha inseguito il suo sogno fino a farlo diventare realtà]

 

Mercoledì, 15 Marzo 2017 09:34

MOLTO CONCENTRATO (lo sono)

13/03/2017 - Parte ufficialmente il progetto docu-film sui primi 20 anni di Festa Bikers.

Questa idea nasce dalla mia personale voglia di rendere omaggio alla grande opera no profit che i ragazzi di Festa Bikers portano avanti da ormai 4 lustri.

Amo Festa Bikers da sempre posso dire: prima come appassionato frequentando il raduno, poi finalmente come motociclista, in seguito come espositore (AD Kustom Furniture) e da alcuni anni come collaboratore.

Infatti dal 2015 organizzo e dirigo all'interno di Festa Bikers con grande onore ed entusiasmo "Kustom Lab" , l'evento artistico dedicato alla Kustom Kulture in tutte le sue forme. Siamo ancora alle prime edizioni, tante sono le cose ancora da migliorare ma la voglia non manca.

E' lo spirito dei ragazzi di Festa Bikers che mi ha spinto a girare un docu-film sul loro operato: gente sana, motociclisti, uomini e donne, dai valori e dagli ideali chiari. Testa bassa e lavorare. Lavorare per far divertire tanta gente ma con l'unico intento di raccogliere fondi da destinare a chi è meno fortunato di loro. Facendolo sempre senza clamori ma sempre col sorriso e l'umiltà tipica dello spirito bergamasco.

Questo è il motivo per cui mi sembra doveroso ricordare ma soprattutto divulgare questo grande lavoro lungo 20 anni  e che per chissà quanti anni i ragazzi di Festa Bikers continueranno a fare.

Il docu-film racconterà di persone, di storie di persone, di facce, cuori e mani che hanno costruito Festa Bikers nel corso degli anni.

Racconterà anche di quelle personalità esterne alla crew che hanno condiviso la visione benefica dell'iniziativa dedicando tempo e risorse per far si che ogni edizione di Festa Bikers diventasse sempre più grande.

Un omaggio, un tributo, chiamatelo come volete, sicuramente un messaggio positivo, quello dello spirito Biker, quello di Festa Bikers e ai grandi risultati ottenuti, non tanto in fatto di numeri (anche se la cifra devoluta è davvero alta) ma in fatto di capitale umano, di calore umano.

In questa avventura sono accompagnato da Joao Lucas Baccaro, giovanissimo fotografo e videomaker (QUI) che nello specifico, mi ha beccato in un momento di riflessione, la foto è sua.

"Sto mettendo a fuoco" mi disse,"fermo lì".

Mi sa che è quello giusto, scova i momenti, quelli giusti.

Ah, non sono un regista, ho solo una storia bella da raccontare e nonosotante tutto credo ancora nelle persone.

Non prendete impegni dal 23 al 27/08/2017, presenteremo il docu-film alla #20festaBikers!

 

 

 

 

Martedì, 07 Marzo 2017 13:12

MOLTO CONCENTRATO (Devo esserlo anch'io)

E' proprio vero, la storia si ripete!

Da appassionato Harley Davidson nemmeno io posso esimermi dal venerare Carlo Talamo. Non l'ho mai conosciuto di persona, quando bazzicavo in Numero 1 con C. (lui si ebbe il piacere di conoscerlo),

lo si vedeva di sfuggita e poi... al tempo io e C. che sebbene era già più spigliato di me, avevamo quasi timore ad appiccicare il naso alle vetrine di Via Niccolini e a varcare la soglia di quel posto mistico, figuriamoci parlarci insieme.

Le ricordo quasi tutte le sue Pubblicità, una volta riempii una intera parete in "cameretta" con un sacco di ultime di copertina dei Freeway.

Righe di parole bianche su fondo nero lucido, a volte qualche sprazzo di colore, tanta simpatia e sempre la sua faccia! Che tipo.

Perchè è importante metterci la faccia, soprattutto nel mondo del Lavoro.

Oggi viene urlato in tutti i modi da sedicenti esperti-di-qualcosa.

A chi come me è cresciuto in bottega è stato sicuramente insegnato, non a metterla sui giornali ma a non aver mai paura di confrontarsi, guardandosi negli occhi in trasparenza, con un cliente, un collaboratore o un amico che sia.

Quel matto di Carlo Talamo lo fece per davvero "mettendola sul piatto" (100 Marche, maggio 1987- fonte fedotriple.it) e nella pubblicità.

Poesie-Pubblicità dai testi tanto inusuali e all''avanguardia per l'epoca quanto ancora attuali in questo contesto storico.

Come questa, che ho riscoperto quasi per caso oggi. Che sembra scritta oggi 07/03/2017, invece fu scritta nel 1988.

E che ho riletto con voglia di ri-tirarmi su le maniche: anche ora siamo in "crisi di maturazione", IO che sono in crisi di maturazione.

E allora devo tornare a concentrarmi pure io.

MOLTO CONCENTRATO

Anni duri si dice. Crisi economica si dice. Mah.
La realtà è che il mondo s’è fatto piccolo per via delle tecnologie,
degli schermi televisivi che lavorano 24 ore al giorno.
Per via degli aerei che costano come l’autobus. Sicchè le persone ascoltano,
guardano, viaggiano, imparano, capiscono e poi naturalmente chiedono.
Chiedono di più. Non è crisi è crisi di maturazione.
Ed in un mercato che matura cresce la competizione. La competizione migliora la razza imponendo sforzi per riadeguarsi giornalmente agli standard migliori.
La situazione non è dura, è estremamente più esigente. Anche molto divertente, però,
per chi accetta di stare nel mercato secondo regole più moderne.
Certo, una volta si poteva impiantare una impresa, avviarla e poi godere i frutti
senza più impegnarsi troppo. Non si può più. Bisogna accettare che è così.
E restare concentrati. E pensare a crescere, investire, migliorare,
pensare al proprio pubblico ed alle sue richieste.
E’ finita l’epoca del lavoro amatoriale. Il lavoro è professionismo assoluto.
E’ orgoglio pre la propria azienda e per il proprio paese. Direi un fatto d’amore.

In bocca al lupo a tutti quelli che,
come me credono nel futuro di un paese competitivo.

CARLO TALAMO

La faccia che vedete
è la mia,
Carlo Talamo,
46 anni,
molto concentrato
nel ruolo
della mia Numero Uno
che attraverso
i suoi marchi
Numero Uno, Numero Tre,
Americana, Gialloquaranta
importa e distribuisce
in Italia
Harley-Davidson
Triumph, Buell,
Rolls-Royce e Bentley.
Nel mio piccolo
Mi do da fare.

Venerdì, 24 Febbraio 2017 09:41

Domenica 26/02 riparte Lord of the Bikes!

Domenica 26/02/2017 ore 22.50 su Sky Uno parte la 2° stagione di Lord of the Bikes: Moto Guzzi seleziona e sfida 10 tra i più affermati Custom Builder per trasformare la nuova Moto Guzzi V7.

Io ho collaborato con Andrea Radaelli di Radikal Chopper, volete sapere come?

Bhe, non perderti la serie...ci sono vere e proprie opere d'arte su strada, te lo assicuro!

Scopri QUI l'anteprima video!

Rock and Roll and God bless Kustom!

Mercoledì, 08 Febbraio 2017 21:38

Pubblicazione Intervento Conferenza su Slideshare

Ho pubblicato su SLIDESHARE l'intervento che feci (non senza incartarmi, sia chiaro!) lo scorso 07/10/2016 alla XXIX Conferenza Organizzativa di Confartigianato Bergamo.

Con mia grande sorpresa ma anche grande piacere fui chiamato a portare la mia esperienza di giovane imprenditore ed il mio approccio al mondo digitale.

Ho parlato di mobili, rock and roll e motociclette! Ancora non mi sembra vero! Dategli una lettura e se vi va scrivetemi la vostra opinione!

Siate magnanimi però, ricordate che quella fu la mia prima volta ad una conferenza vissuta "dall'altra parte"...ahahahahah!

QUI invece trovate il materiale fotografico che ha accompagnato la mia (a volte incriccata) esposizione verbale!

Si è tenuta ieri, 01/02/2017, a Palazzo Frizzoni, sede del Comune di Bergamo, la conferenza stampa presieduta dal Sindaco Gori che ha ufficializzato il progetto Made in Bergamo, uno strumento di vendita on line di prodotti artigiani orobici all'interno del portale Amazon Handmade. Questo progetto è stato sviluppato dal Comune di Bergamo, Confartigianato Bergamo e CNA con Amazon Italy.

Anch'io con la mia azienda ho accettato entusiasta di promuovere i nostri mobili e la storia del nostro laboratorio, consapevole che il digitale in questo momento può essere un ottimo alleato!

A QUESTO LINK puoi trovare la nostra vetrina ed alcune nostre proposte!

Martedì, 31 Gennaio 2017 13:47

H2H

E' proprio vero ed è uno dei primissimi insegnamenti ricevuti da mio padre Mario Aresi, l'aspetto più importante nella Vita e nel Lavoro è il contatto umano, costituito alla base da dialogo e rispetto per la persona.

Perchè dietro ogni cliente (che sia azienda o sciura Maria), collaboratore o fornitore che sia, c'è una persona in carne ed ossa con i suoi pensieri, necessità, aspettative, gioie e dolori.

[immagine trovata su Linkedin]

Pagina 4 di 12

...Libera la fantasia...

Cerchi qualcosa di speciale per arredare i tuoi ambienti? 

Hai un’idea particolare ma non sai come fare? Contattami, ti aiuterò a sviluppare il tuo progetto!

conttatami